Antigone, figlia del famoso Edipo, è una giovane ragazza che ha visto la disfatta della propria famiglia a causa delle guerre, l’ultima quella che ha visto i suoi fratelli Eteocle e Polinice combattere l’uno contro l’altro per morire entrambi. Ascende quindi al potere Creonte, che offre degna sepoltura ad Eteocle e vieta invece la sepoltura di Polinice, il fratello ribelle reo di aver portato la guerra nella città di Tebe. Antigone si oppone a questa volontà e decide di dare sepoltura al fratello. Scoperta viene condannata da Creonte ad essere sepolta viva per questo gesto. Il rimorso del potere a seguito dell’insorgere del popolo e del monito di un indovino arriva troppo tardi, la giovane è morta. Questo causera la morte anche di Emone, figlio di Creonte e promesso sposo di Antigone e della moglie di Creonte che, rimasto solo, non può che maledire la propria  stupidità.

Come mai questa proposta?

Per i giovani oggi come oggi in un mondo in costante cambiamento è importante confrontarsi con i grandi temi dell’esistenza, ciò che c’è di radicato nel genere umano, con ciò che è universale. La tragedia ci propone archetipi umani in cui ancora oggi possiamo riconoscerci e ci mette al confronto l’essere umano per quello che è sempre stato. La tragedia parla a tutti e attraversa i secoli.

Abbiamo pensato ad una figura femminile forte perché sempre di più sono le ragazze che si approcciano al teatro con maggior entusiasmo, Antigone ha il suo doppio nella sorella Ismene la tipica “brava ragazza” mentre altre figure femminili della tragedia incarnano il ruolo ristretto riservato alle donne, e non manca creto la parte maschile incarnata in primis da Creonete, il potente monarca, ci sono poi i fratelli, combattenti, vigorosi, mortali, l’innamorato Emone che si toglie la vita.

Ma l’aspetto centrale della nostra proposta è che in questa tragedia i giovani sono i fulcro delle battaglie e dei cambiamenti, sono i portatori dell’azione mentre il vecchio è ciò che cerca di fermare questa forza senza essere capace né di arginarla né di condurla in altra direzione che non sia lo schianto. La pedagogia fallisce miseramente.

Proprio per questo noi desideriamo proporre ai ragazzi qualcosa di forte con cui confrontarsi perché chi può dare vita all’energia di un giovane più di un giovane? Antigone ha tutto: il conflitto generazionale, le battaglie, l’amore fra giovani, le prime appassionate battaglie politiche e al centro di tutto c’è un’eroina diversa da tutte le eroine femminili precedenti. Una figura che ha ispirato scrittori, filosofi, drammaturghi fino al giorno d’oggi.

Cosa faremo?

Ai ragazzi varrà proposto un percorso che metterà a confronto diverse versioni dell’Antigone dalle più classiche alle più recenti e moderne, fra monologhi, dialoghi e scene di gruppo. Si lavorerà sul corpo, sulla costruzione del personaggio, del coro, delle battaglie e sull’interpretazione drammatica. Ai ragazzi verrà chiesto di pensare al taglio che vogliono dare alla loro versione dell’Antigone in cui musiche, atmosfere e riferimenti possano essere i loro riferimenti per rispondere alla domanda chi è Antigone oggi?

MATERIE:

Training fisico: Propedeutica alla scena, il training serve a prendere coscienza con corpo, spazio e ritmo, elementi indispensabili per la scena. Potenziamento vocale: Esercizi vocali di emissione ed articolazione per sviluppare la voce sulla scena. Interpretazione e recitazione: Esercizi su testo teatrale sia di dialogo che monologo per comprendere le dinamiche base di recitazione e interpretazione di un personaggio teatrale. Analisi del testo teatrale: imparare a leggere un testo teatrale. Dietro le quinte: Temi il palcoscenico ma ti piace il teatro? In questo corso approcceremo anche gli elementi del dietro le quinte: cos’è un assistente alla regia, come si svolge questo compito, come si coordina un gruppo di persone, cosa fa un direttore di scena, come si suggeriscono le battute, come si scelgono i costumi per uno spettacolo, e le musiche? Cosa significa fare una regia, e un adattamento del testo? Perché il teatro è più di ciò che si vede in scena!

INFO&PREZZI